Scuola e Didattica

Scuola e Didattica

Kung fu

La WING TSUN ART ha come scopo quello di insegnare e diffondere l’autentico Wing Tsun Kung-Fu, e le arti tradizionali orientali la cui costante pratica favorisce il benessere psico-fisico, calma e lucidità mentale.
La scuola è dotata di attrezzature specifiche per l’insegnamento della difesa personale, è silenziosa, raccolta, tipica, esclusiva e soprattutto sicura.
La struttura è climatizzata in estate e riscaldata in inverno, dotata di tutti i confort per poter praticare l’allenamento nel miglior modo possibile.
Ha sede in Via Bonaventura Veracroce 68 ad Acquaviva delle Fonti, Bari facilmente raggiungibile sia per chi viene dalla circonvallazione, che per chi viene dal centro.

DIDATTICA

LA “WING TSUN ART” E’ UNA SCUOLA TRADIZIONALE DI ARTI MARZIALI CINESI, dove non solo si insegna l’autentico programma di studio cinese, ma lo si insegna anche nel modo tradizionale cinese. E questo non perché vogliamo imitare ciò che fanno i cinesi, ma perché siamo convinti che questo metodo, con un minimo di adattamento alla mentalità occidentale e moderna, garantisce i migliori e più rapidi risultati di apprendimento. L’esperienza ce lo ha dimostrato.

“Un popolo capace di creare un sistema così tanto studiato come il WT, dovrebbe essere stato abbastanza intelligente da concepire un metodo d’insegnamento altrettanto ingegnoso.” Leung Ting

L’ apprendimento del WT può essere paragonato a quello di una lingua straniera. Si inizia a prendere confidenza con l’alfabeto (la prima forma, SNT), poi si imparano le parole, il lessico come “aiuto”, “attenzione,” “fame,” “sete,” (la seconda forma, CK), poi si impara a formare una frase quindi le regole grammaticali (Chi-Sao, ovvero braccia incollate). Lo studente infine vuole essere in grado di conversare su tutti gli argomenti possibili (Lat-Sao, ovvero sparring o combattimento libero).

WT -------> LINGUA
  • Siu-Nim-Tau -------> Abc
  • Cham-Kiu -------> Parole
  • Chi-Sao -------> Grammatica
  • Lat-Sao -------> Conversazione

Lo scopo del WT è la capacità di combattere, cioè l' esercizio del Lat-Sao. Per arrivarci il più velocemente possibile e senza perdite di tempo, la strada più corta e veloce è: SNT, CK, Chi-Sao, Lat-Sao.
TECNICAMENTE PARLANDO quindi, il nostro metodo di lavoro che ci permette di acquisire la capacità combattiva è composto da:

_________________________________________________________________________________________________________

Forme (a mani vuote e con attrezzi):

ci insegnano i movimenti, permettono di migliorare la concentrazione, la coordinazione e la respirazione. Ci liberano dalle tensioni articolari sciogliendole ed abituandoci ad una corretta postura, essenziali per sfruttare la forza dell’avversario e sviluppare potenza ed esplosività.

_________________________________________________________________________________________________________

Chi-Sao:

in cinese “braccia incollate”: è il collante che lega i singoli movimenti (parole) in combinazioni sensate e non prestabilite (frase), ci consente di sviluppare reazioni spontanee simili ad un riflesso, quindi si studiano i 4 principi sull’uso della forza.

_________________________________________________________________________________________________________

Lat-Sao:

in cinese “combattimento dalla distanza”; ci permette di allenare le reazioni acquisite col Chi-Sao tramite attacchi reali ricevuti dalla distanza.

_________________________________________________________________________________________________________

Applicazioni, Safe-Defence e Real Action:

sono il metodo tramite il quale si impara a gestire ogni distanza del combattimento (dal contatto e dalla distanza) tramite gli 8 Principi, quindi si cerca di simulare quanto più possibile una situazione reale, imparando a gestire ogni situazione del combattimento. Il risultato finale deve essere quello di ottenere una reazione appropriata ad una qualsiasi aggressione.
_________________________________________________________________________________________________________

LE TRE DISTANZE DEL COMBATTIMENTO

  1. La distanza lunga (piedi): si studiano e si allenano le situazioni in cui chi attacca si trova ad una distanza tale da necessitare di un passo per poter colpire con un calcio o pugno; ci si impara a stroncare l’attacco sul nascere. E’ importante, in questa fase, che l’allievo impari ad utilizzare al massimo la reattività allo stimolo visivo tramite l’allenamento del “timing” (muoversi al momento giusto) e del “fasing”( puntamento dell’avversario).
  2. La distanza media (braccia): si studiano e si allenano gli attacchi avvenuti da una distanza più ravvicinata (quindi più rischiosi); pugni, ginocchiate gomitate, prese, leve, etc… Si imparano le strategie, gestione del corpo e precisione degli attacchi.
  3. La distanza corta (gomiti,ginocchia,prese,a terra): ci si medesima in una situazione di fallimento delle prime due fasi, quindi in extremis. Situazioni in cui un combattente WT non deve mai arrivare ma che potrebbe succedere. E’ l’allenamento più difficile ed impegnativo in cui si impara ad uscire anche da situazioni “assurde” (per un praticante WT): leve, strangolamenti, immobilizzazioni ed infine a terra. Si sviluppa una elevata reattività (da non confondere con velocità di esecuzione delle tecniche) tramite le applicazioni del Chi-Sao e del Chi-Gerk.

IL COMBATTIMENTO TOTALE

Il WT è uno dei pochi sistemi di autodifesa che vi prepara ad affrontare ogni singola fase del combattimento. Partendo dalle diverse distanze possiamo, imbatterci in una, due… o tutte le fasi di un combattimento

Le 5 fasi del combattimento:
  1. Fase del Combattimento con i piedi.
  2. Fase del Combattimento con le mani.
  3. Fase Combattimento con gomiti e ginocchia.
  4. Fase Combattimento con prese, leve, immobilizzazioni, grappling.
  5. Fase Combattimento a terra.
E’ importante quindi:

- Agire per Reazione (non per primi e non in ritardo!):

- Adattarsi all’azione avversaria (Wu Wei)

- Essere vigili ed attivi

- Essere morbidi ed elastici, pronti al cambiamento (taoista)

Le caratteristiche di un combattente WT

- Sii determinato nello scontro
- Sii vigile con i tuoi occhi
- Sii calmo nello scontro
- Applica il principio Yin-Yang (duro e morbido)
- Nessun successo senza un duro allenamento
- Ognuno vuole prevalere sull’altro
- Non limitarti mai ad un solo attacco
- Sii fulmineo e rapido nel concludere lo scontro

Determinazione, attenzione rilassata, disponibilità al cambiamento, costanza nella pratica: sono gli “ingredienti” per un corretto WING TSUN.

Soltanto dopo aver passato queste fasi, il praticante WT può considerarsi un vero combattente che, senza dover riflettere, è capace di fare la cosa giusta al momento giusto, sulla base di riflessi tattili, in grado di liberarsi della forza dell’ avversario e di farla propria; di acquisire, attraverso il Chi-Sao, la sensibilità per penetrare con una costante pressione in avanti ovunque si crea un varco nella difesa dell’avversario.

Ma per ottenere questo date la possibilità al WING TSUN di mostrare il suo effetto. L’ allievo non l’insegnante deve lavorare duramente nel suo Chi-Sao, deve esercitarsi fino a che i peli dei polsi non si bruciano per lo sfregamento e la pelle degli avambracci non diventa lucida. L’allievo, non l’insegnante, deve esercitarsi continuamente nel Lat-Sao, nelle applicazioni, nel Safe-Defence e nel Real Action.

Lo studente WT deve rendersi conto che solo Lui può migliorare se stesso: l’ insegnante deve solo indicargli la giusta strada, stimolare riflessi sopiti, dare consigli, elogiare o criticare.

IL TUO SUCCESSO SARA’ GRANDE QUANTO I TUOI SFORZI.

ORARIO DEI CORSI ADULTI

  • Lunedi: 20:00 - 21:30
  • Giovedì: 20:00-21:30
  • Martedi: 18:00 -19:30
  • Venerdì: 18:00 -19:30

ORARIO DEI CORSI BAMBINI

  • Lunedi: 19:00-20:00
  • Giovedì: 19:00-20:00

ESCRIMA

  • La seconda Domenica di ogni mese